La Flora

Precipitazioni, temperatura e tipo di suolo sono gli elementi ambientali che più condizionano le specie vegetali. Il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino presenta una morfologia capace di influenzare profondamente gli aspetti cimatici: la barriera naturale formata dalle Catene montuose delle Pale di San Martino e del Lagorai interrompono il flusso delle correnti umide provenienti dal mare, cosicché, a condizioni di forte umidità nei versanti meridionali, si contrappongono situazioni più fresche ed asciutte in quelli settentrionali collocate oltre il Passo Rolle.

A questa diversità climatica corrisponde una diversità vegetazionale. Verso sud, nel piano submontano è allocata una vegetazione più termofila che vede la presenza dell’Orniello, della Roverella e del Castagno. Nel piano montano vegetano Abete rosso, Abete bianco e Faggio.

Verso nord, oltre il Lagorai e le Pale di San Martino, i versanti sono caratterizzati da estese foreste di abete rosso mentre le quote più elevate si arricchiscono di una importante presenza: il pino cembro che assieme al larice forma pregiate associazioni dette larici-cembrete.

L’orizzonte subalpino con i suoi arbusti contorti si spinge fino ai 2400 metri di quota mentre nel piano alpino si sviluppano le praterie a cotica continua, al quale segue l’orizzonte nivale che caratterizza le quote più elevate a formazioni pioniere.

Rocce porfiriche e formazioni metamorfiche sono ricche di piccoli laghetti che aumentano la diversità floristica dove vegeta anche il raro Potamogeton praelongus, così come nelle torbiere troviamo l’Andromeda polifolia anch’essa presenza rara e localizzata. Altrettanto importanti sono i prati magri di mezza quota che ospitano orchidee non comuni come l’Anacamptis coriophora.

Numerose sono le specie endemiche. Tra le più celebri del Parco vi sono Campanula morettiana, Primula tyrolensis Saxifraga facchini. Vanno ricordate poi Rhizobotrya alpina, pianta antica e unica rappresentante del suo genere.

Importantissima e ricchissima è la componente lichenica, basti pensare che le entità note sono più di 650, mentre vengono ritenute presenti almeno un migliaio di specie. La metà delle specie licheniche del Parco è concentrata negli ambienti rupestri. Per la loro rarità, ben 59 sono di particolare interesse conservazionistico.

Guide interattive alla flora del Parco e d’Italia

Identifica le specie vegetali del Parco con un semplice click!

La guida della flora del Parco permette, rispondendo a semplici domande, di riconoscere fiori e piante dell’area protetta. La guida include una chiave interattiva alle piante presenti nell’area del Parco (1451 entità ). La chiave è stata realizzata nell’ambito del programma FRIDA di S. Martellos, brevettato dall’Università di Trieste nell’ambito del progetto Dryades, utilizzando la banca dati sulle piante d’Italia di P.L. Nimis.

vai alla guida interattiva della flora del Parco

http://dryades.units.it/cercapiante/index.phpvai guida interattiva della flora del progetto Dryades/KeyToNature, coordinato dal Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste. È uno strumento di ricerca che permette l’accesso a circa 66.000 immagini di circa 7.500 specie di piante vascolari (sia spontanee che ornamentali) presenti in Italia.

I licheni dell’area protetta – Un libro elettronico per poterli conoscere

La Guida interattiva ai licheni del Parco prevede la versione della chiave in forma di libro elettronico stampabile. Un modo nuovo originale per intraprendere un viaggio dentro le ricerche sui licheni promosse dall’Ente Parco in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste che ha realizzato la Guida interattiva.
Il Parco Naturale svolge un ruolo molto importante nella conservazione dei licheni. Le ricerche che sono condotte da più di un decennio hanno permesso di attuare un inventario delle specie. Nel suo territorio ne sono note quasi 650, pari al 50% dei licheni del Trentino-Alto Adige che è la regione italiana con più specie note.

La Guida interattiva ai licheni epifiti, al momento include 242 specie.

vai alla guida interattiva sui licheni

Diario Vegetale

Diario Vegetale

Il dizionario definisce il sostantivo Diario come: quaderno in cui si annotano giorno per giorno le osservazioni e...
Condividi questa pagina