Vai al contenuto Vai al menu Vai al menu delle pagine Vai al menu di sezione
Dolomiti Unesco World Natural Hertage
Home » Visita » Proposte per vivere il… » Vademecum per la visita » Regolamento di accessibilità al Parco
 

Regolamento di accessibilità al Parco

Il regolamento di accessibilità al Parco pone nuove norme in materia di circolazione dei veicoli a motore, di segnaletica, di aree di sosta e parcheggio.

Le strade ricadenti nel Parco sono state suddivise in tre categorie di appartenenza: strade tipo R (rosse) , strade tipo G (gialle), strade tipo V (verdi).

Strade tipo R

Il transito e la circolazione di veicoli a motore sono ammessi per attività di sorveglianza o di gestione agro-silvo pastorali, attività di soccorso, svolgimento di pubblici servizi o pubbliche funzioni, attività di approvvigionamento dei rifugi alpini o delle strutture equivalenti, operazioni di recupero degli ungulati abbattuti a seguito della effettuazione di attività di prelievo faunistico, attività di studio e di ricerca scientifica per conto dell' Ente Parco per un periodo di tempo non superiore ad un anno.

Strade tipo G

Il transito e la circolazione di veicoli a motore sono ammessi per attività di sorveglianza o di gestione agro-silvo pastorali, attività di soccorso, svolgimento di pubblici servizi o pubbliche funzioni, attività di approvvigionamento dei rifugi alpini o delle strutture equivalenti, attività ed operazioni di gestione del patrimonio faunistico, Soggetti titolari di diritti di uso civico, su strade ricadenti nel territorio gravato da tali diritti, attività di studio e di ricerca scientifica per conto dell'Ente Parco per un periodo di tempo non superiore ad un anno, svolgimento di attività e di manifestazioni a carattere tradizionale locale, sociale o culturale, limitatamente al periodo di tempo necessario per lo svolgimento delle stesse.

Strade tipo V

La circolazione di veicoli a motore su tali strade rimane libera. Esiste una particolare regolamentazione solamente per il tratto di strada che collega Passo Rolle alla Baita Segantini.

Il rilascio dei contrassegni identificativi agli aventi diritto per il transito sulle strade tipo R resta in capo alla Giunta Esecutiva dell'Ente Parco, mentre quello per il transito sulle strade tipo G, al fine di semplificare le procedure, è delegato ai Comuni nonché ai Soggetti proprietari o gestori.