Vai al contenuto Vai al menu Vai al menu delle pagine Vai al menu di sezione
Dolomiti Unesco World Natural Hertage
Home » Visita » Località » Passo Rolle
 

Passo Rolle

Passo Rolle è un contesto straordinario dal punto di vista paesaggistico ma anche molto interessante anche da un punto di vista geologico. Infatti è il luogo dove si contrappongono in modo più spettacolare due tipi di rocce molto diverse tra loro: i porfidi quarziferi della catena del Lagorai, formazioni magmatiche facilmente riconoscibili per la colorazione che varia tra il rosso, il rosso-bruno e il verde, e le candide e svettanti cime dolomitiche delle Pale di S. Martino, di origine sedimentaria
Si possono, così, ammirare ampie porzioni di Siti di importanza Comunitaria (Pale di San Martino e Lagorai Orientale) inseriti all'interno della Rete europea delle aree protette "Natura 2000".

Il Cimon della Pala, un simbolo famoso

Tra Passo Rolle e la Costazza non possiamo sottrarci a uno dei più famosi panorami delle Dolomiti, quando il sole, al tramonto, si attarda in un'atmosfera magica sulla bastionata di rocce.
La piramide del Cimon della Pala passa rapidamente da un pallore grigiastro a lampi di fuoco. La letteratura di viaggio è piena di espressioni di ammirazione e meraviglia per l'enrosadira sul Cimone.
Ma c'è dell'altro: ed è il paragone, proposto anch'esso dai viaggiatori e dagli alpinisti dell'Ottocento, fra il Cimon della Pala e il Cervino. Fra i due, il Cimon della Pala - scrive nel 1892 Theodor Wundt, fotografo e alpinista - "è più snello e ardito. Le sue gigantesche pareti sono sovrapposte le une sulle altre in modo che sembrano quasi precipitare rovinosamente sul passo".