Vai al contenuto Vai al menu Vai al menu delle pagine Vai al menu di sezione
Dolomiti Unesco World Natural Hertage
Home » Visita » I sentieri tematici » Sentiero in Val Canali
 

Sentiero in Val Canali

Partenza/Arrivo: Centro Visitatori di Villa Welsperg (1038 m s.l.m.)
Località: alta Val Canali - Val Pradidali
Dislivello: 400 m
Difficoltà: media
Tempo di percorrenza: 3 ore

La Val Canali è considerata una delle più belle valli alpine e rappresenta l'accesso meridionale al gruppo dolomitico delle Pale di San Martino. Oltre al panorama delle Pale, l'acqua, sotto forma di torrenti e rivoli o come neve che imbianca le cime, è la protagonista dell'itinerario proposto.

Il percorso inizia dal parcheggio per i visitatori di Villa Welsperg, lì si imbocca il sentiero che si snoda lungo la destra orografica del torrente Canali, in un bosco misto di faggio, abete bianco e abete rosso, che si apre in improvvise quanto suggestive radure, importante fonte di cibo per caprioli e cervi, spesso adornate dalla presenza dei caratteristici "masi".

Si prosegue, costeggiando a tratti il torrente Canali, fino alla località Cant del Gal, punto di congiunzione della Val Pradidali con la Val Canali; il toponimo deriva dal canto d'amore del gallo cedrone, ancora presente in zona.

Nelle vicinanze del locale La Ritonda si imbocca, sulla destra, il sentiero Sat n. 709 verso la selvaggia Val Pradidali, dominata dalla mole imponente della Cima Canali e contornata da cime e pareti di impareggiabile bellezza come il Campanile d'Ostio e il Sass Maor, dalla tipica forma a "matita".

Alla fine della ripida salita si attraversa il letto del rio Pradidali, a causa dell'altitudine e del terreno superficiale il bosco misto lascia spazio alla mugheta; in questa zona e puntando il binocolo sulle pareti circostanti, sono possibili avvistamenti di camosci.

Il sentiero 709, che prosegue verso il rifugio Pradidali, deve essere a questo punto abbandonato, per imboccare quello che sulla destra porta alla Malga Pradidali (rudere) e, proseguendo, alla Malga Canali. Poco prima della Malga Pradidali si attraversa un torrentello particolarmente suggestivo per i popolamenti di muschi che formano soffici cuscinetti. Si cammina attraverso un incantevole bosco misto; giunti alla Malga Canali è possibile ammirare lo scenario unico della testata della Val Canali in cui spiccano le cime dolomitiche del Lastei, del Coro, e del Sass d'Ortiga.

Dalla Malga Canali si ritorna in località Cant del Gal seguendo la strada asfaltata, quindi, costeggiando nuovamente il torrente Canali o per strada asfaltata, si ritorna agevolmente a Villa Welsperg.