Vai al contenuto Vai al menu Vai al menu delle pagine Vai al menu di sezione
Dolomiti Unesco World Natural Hertage
Home » Comunicazione » Mostre disponibili » Roswitha Asche. Oggetti e disegni dal 1993 al 2006. Tredici anni di ricerca etnografica nelle valli del Vanoi e del Cismon (2011)
 

Roswitha Asche. Oggetti e disegni dal 1993 al 2006. Tredici anni di ricerca etnografica nelle valli del Vanoi e del Cismon (2011)

La mostra racconta l'economia agricola di sussistenza che ha caratterizzato il territorio del Sentiero Etnografico del Vanoi nel corso del Novecento, attraverso la ricerca etnografica ed artistica della pittrice ed antropologa Roswitha Asche nel periodo di frequentazione delle Valli del Vanoi e del Cismon nel periodo 1996 - 2006.

L'allestimento è composto da tre tipologie di elementi espositivi: la prima, da copie in dimensione originale di una selezione di tavole a china incorniciate raffiguranti i disegni di oggetti, la seconda dall'esposizione di una selezione degli stessi oggetti originali disegnati sulle tavole e la terza da immagini fotografiche di medie e grandi dimensioni raffiguranti l'uso e/o la sistemazione degli oggetti nel loro contesto di utilizzo quotidiano nell'economia di sussistenza.

Il percorso espositivo inizia con una introduzione dedicata a Roswitha Asche, alla sua ricerca etnografica ed alla descrizione artistica delle sue opere. Prosegue con un percorso espositivo che propone un parallelismo tra le opere a china acquerellata e gli oggetti originali da lei disegnati, il tutto accompagnato dalle didascalie con informazioni sulle tavole disegnate, sugli oggetti ed il loro uso.

I pannelli di testo e le foto sono stampati direttamente su forex mentre le copie delle opere sono sistemate in cornici di legno; entrambe le tipologie sono da appendere. Non fanno parte dell'allestimento i pannelli di supporto.

La mostra è stata allestita nel corso dell'estate 2011 negli spazi espositivi del Centro visitatori di Caoria e, nell'estate 2012, presso il palazzo del Dazio di Fiera di Primiero.